La mia esperienza di vivere a Tenerife, lavorando nel digital marketing

La mia esperienza di vivere a Tenerife, lavorando nel digital marketing

Nomade digitale in Tenerife, Canary Islands – my experience

Al giorno d’oggi sentiamo sempre più spesso il termini ‘nomadi digitali’, spesso si tratta diil caso persone con conoscenze nell’ambito digital e tech che lavorano e vivano in giro pe ril mondo, a volte lavorando come freelance o per brevi periodi per varie aziende.

Come molti, trovo affascinante l’idea di questo stile di vita e in realtà io stesso faccio parte di questo trend, avendo vissuto e lavorato in cinque diversi paesi fino ad ora e non pianificando di fermarmi qui per ora.

Poiché ho sempre ricercato informazioni ed esperienze in prima persone di persone che hanno vissute esperienze simili a quello che ho pianificato, questa volta spetta a me condividere la mia esperienza di digital project manager a Tenerife.

In futuro, condivierò anche le mie esperienza di lavoro di Londra, Milano e Rodi.

Italia – Regno Unito – Spagna – il mio background

Ho iniziato la mia carriera nell’ambito digital a Milano, in Italia. Mi sono poi trasferito a Londra dove ho lavorato per circa 5 anni per Ogilvy, una grande agenzia digital. Ero estremamente contento della mia situazione lavorativa ma decisamente frustrato per alcuni aspetti personali.

  • La città di Londra è enorme e le tempistiche per andare a lavoro o per spostarsi da una zona all’altra a volte richiede un enorme quanti di tempo che stava diventando davvero spossante.
  • Inoltre, come molti italiani, stavo iniziando a soffrire molto per il clima. Amo gli inverni di Londra ma non altrettanto le estati inglesi. Per molti europei probabilmente questo non è un gran problema ma per me è diverso dato che sono cresciuto nel sud dell’Italia, solito spendere quasi tre mesi al mare ogni anno.
  • Infine non sono riuscito a creare un gruppo di amici che mi facessero sentire Londra come la mia casa.

Digital Project Manager a Tenerife – Cosa mi ha portarto a trasferirmi alle canarie

Quando ho deciso di lasciare Londra, ho iniziato a cercare oferte di lavoro in varie parti del mondo, concentrandomi sui posti che mi avrebbero permesso di avere un lifestyle il più lontano possibile da Londra e ho poi trovato tramite Google un’offerta di lavoro come project managere a Tenerife. Sole tutto l’anno, surf, escursioni in montagna sono stati sufficienti a farmi accettare il lavoro e provare questo nuovo stile di vita per un pò.

Com’ è lavorare nel digital marketing a Tenerife

Di seguito qualche informazione per coloro che stanno cercando un lavoro full time. Se siete freelance e potete far leva su lavori con compagnie basate in altri paesi, allora sarà tutta un altra storia e sicuramente sarà tutto più semplice.

Venendo dagli UK, trovete lo scenario lavorativo completamente diverso, quasi un altro mondo. Il modo più facile di descriverlo è un salto nel passato negli anni 80.
Non ci sono molte compagnie digital sull’isola, probabilmente si possono contare su due mani. Non c’è molta competizione e domanda per ruoli nel digital, quindi pensateci bene due volte prima di trasferirvi qui perchè se finirete per non amare il vostro lavoro, probabilmente avrete grandi difficoltà nel trovare una seconda opportunità qui a Tenerife. Nel caso siate preparati a lavorare per in un’area di lavoro diversa come compromesso.

Nelle isole canarie, competenza e talenti sono decisamente blandi se comparati al regno unito e vi potrete sentire come se la vostra carriera sia in stallo senza nulla di nuovo da imparare rispetto a grandi città come Londra. D’altro canto, il fattore umano gioca un ruolo decisamente importante nella vita d’ufficio di tutti i giorni. A Londra la mia maggior fonte di stretts veniva dalle scadenze e dall’aspetto finanziario dei progetti. A Tenerife, il mio stress maggiore è dato dalle relazioni interpersonali. In un solo anno qui ho avuto a che fare con le storie più assurde della mia vita. Per me un tale carico emotivo e persoanle sul lavoro è veramento insolito.

Gli orari di lavori in generale sono migliori a Tenerife rispetto al regno unito – dove lavorare fino a tardi in agenzie digital è nella norma. A Tenerife si tende a lavorare meno extra, a meno che non ci sia bisogno di lavorare extra per riparare i danni organizzativi tutt’intorno a voi.

Quanto è costosa Tenerife?

Sud Contro Nord

C’​ è una grande differenza a Tenerife tra il sud ed il nord, ed è difficile parlare del costo di vita senza prendere questo in considerazione.

  • Il sud è molto più soleggiato e piove molto meno (l’isola ha vari micro-climi) mentre il nord tende ad essere spesso più nuvoloso e piovoso.
  • Nel sud vi è la maggior concentrazione di hotel e destinazioni tutistiche, con Los Cristianos come epicentro. Qui troverete più resort che case e sentirete parlare più inglese che spagnolo.
  • Al nord si trova la capitae, Santa Cruz de Tenerife, che è anche il solo luogo tale da potersi definira una città e ha un aspetto e un vibe più continentale e tradizionale spagnolo. Inoltre, il nord è circondato da foreste e montagne incredibili, villagi tradizionali canari e alcune delle spiaggie più isolate.

La mia preferenza và senza dubbio per il nord dell’isola, ma la maggioranza dei turisti preferisce il sud e purtroppo anche la mia azienda ha base al sud.

Che tipo di abitazione potrai permetterti?

I prezzi variano molto in base alla zona:

  • Al nord per un appartamento di una stanza costa tra i 300 e gli 800 euro mensili.
  • Al sud sta diventando sempre più difficile trovare un appartamento nei paesi più importanti e i prezzi sono sempre in aumento, quindi un appartmento di una stanza non si trova a meno di 500 euro mensili, ma per uno leggermente più carino o comodo non aspettatevi di pagare meno di 800-1000 euro al mese.

Le case in media sono più grandi rispetto a Londra, ma d’altro canto spesso sono vecchie e hanno mobili molto basici o vecchi. Trovare un appartamento in una zona interessante o con vista mare è più difficile di quello che possiate immaginare ma è possibile (siate pazienti perchè ci potrebbero volere mesi per trovare quello giusto per voi).

Il mio primo appartamento si trovava nella zona della Caleta di Adeje, a circa 10 metri dal mesi e con un incredibile terrazza. Purtroppo però la casa era molto becchia e ogni singolo mese c’era un qualcosa da riparare. Quando il tetto ha iniziato a perdere pezzi per via di un infiltrazione d’acqua è arrivato il lomento di sposarsi. Ho così trovato una casa sulle colline, più lontano dal mare ma più moderna e confortevole.

Living and Working in Tenerife
Green Stairs
Living and Working in Tenerife
La Caleta Roofs
Living and Working in Tenerife
Ocean view would heal any bad day

È necessario avere un auto?

Per me avere un auto su quest’isola è un must. Senza una vettura farete molta fatica ad apprezzare e godere della vera bellezza dell’isola. I trasporti publici sono lenti e non vi consentiranno di andare in alcuni dei posti più belli. Senza esplorare l’isola finirete probabilmente per annoiarvi dopo breve. Il nolleggio di un automobile costa circa sui 300 euro al mese.

Mangiare fuori: Bar e ristoranti  

A presto compilerò una lista dei migliori caffé e locali per mangiare sano a Tenerife.

In generale, la maggior parte dei luoghi non è molto ospitale, specialmente nel sud.
Caffé  e ristorante hanno come clienti principali i turisti, quindi il loro focus non è attrarre sempre le stesse persone offrendo un ambiente accogliente ma attirare nuove persone ogni settimana.

Ci sono pochi posti che io reputo comodi da poterci passare un paio d’ore, anche quando si ha bisogno di usare il laptop o leggere e non lo si può fare a casa – specialmente quando si è circondati di turisti rumorosi, alcuni dei quali hanno como scopo il bere bevande alcoliche la maggior parte del giorno.

Mangiare fuori, sicuramente costa meno che a Londra – sebbene il concetto di tapas non è diffuso come nella Spagna continentale ma tutto sommato i ristoranti fuori dal centro turistico hannio prezzi contenuti.

Un caffé ad esempio qui costa in media 1 euro – tornare da Starbucks dopo un periodo qui potrebbe essere decisamente uno shock.

Spiagge e Montagne

Spiagge e montagne sono la ragione principale per cui mi sono trasferito a Tenerife. Mi mancava il contatto con la natura e finalmente ne sto godendo di nuovo a pieno.

La maggior parte delle spiagge al sud, come quelle di Los Cristianos e Las Amaericas, tendono ad essere super affollate, specialmente d’estate. Se siete in possesso di un automobile e siete in grado di spostarvi in giro per l’isola questo non sarà più un problema – l’isola offre diverse spiaggie nascoste lontane dalla zona turistica.

Vi posterò a breve i miei posti preferiti dell’isola ma in generale posso inziare a dire che:

  • Se vi piace surfare, sicuramente potrete esplorare questa passione a Tenerife. Per me le spiaggie per il surf non sono al livelllo di Lanzarote o Fuerteventura (altre due isole che ho visitato). La maggior parte dei posti per surfare sono rocciosi, per cui non aspettatevi spiagge infinite di sabbia dorata come in California.
  • Le spiagge sabbiose di Tenerife sono infatti sempre nere, fatte di sabbia vulcanica. Ci sono un paio di spiagge sabbiose dorate sull’isola che sono state create artificialmente dall’uomo. Per me queste perdono di fascino però proprio per il tocco artificiale troppo estremo.
  • Non è sempre assolato a Tenerife e non è sempre caldo abbastanza da godere di una giornata in spiaggia. Continuo a leggere online di Tenerife come del luogo di un estate eterna, ma la verità è che non lo è (almeno per me che sono cresciuto nell’Italia del sud). Al massimo ad essere buoni si può parlare di una primavera eterna. Con giornate nuvolose e un clima che si aggira sui 19-20 gradi non sempre il primo pensiero che viene in mente è la spiaggia. L’oceano inoltre tende ad essere quasi sempre freddo, specialmente se si è abituati al mar mediterraneo.
Teide - Sea of Clouds
Teide - Sea of Clouds
Teide - Star gazing
Teide - Star Gazing
Ocean therapy - Digital Nomad Tenerife
Ocean therapy
Tenerife - digital nomad life
Perfect way to spend an afternoon
Surfing Time - Tenerife El Medano
Surfing Time - Tenerife

Voto finale e paragone con Londra

Tenerife è un ottimo posto dove rifugiarsi per una fuga dalla città e per avere più tempo per se stessi perchè l bilancio di ore di lavoro e personali tende ad essere migliori.

Provate a crearvi un profilo professionale in un’azienda medio-grande che possa insegnarvi un metodo ed un’orgazinnazione prima di venire sull’isola. Tenerife è un luogo dove si può condividere le conoscenze impiegate altrove portando innovazione rispetto ad un luogo dove poter acquisire nuovi metodi e abilità professionali.

La vita da spiaggia è divertente, specialmente all’inizio, ma se avrete un lavoro full-time, come il mio nel digital significa anche che avrete al massimo due giorni a settimane per godere a pieno dell’’oceano.

Tenerife non ha le migliori connesioni di volo, quindi per un drogato di viaggi come me, dopo poco tempo le limitate opportunità inizieranno ad essere strette. Persino il mio volo per il Marocco, nonostante la vicinanza è risultato più costoso di una volo Londra- Marrakech.

Personalmente, ritengo che Tenerife possa essere considerata per uno stacco di un paio d’anni, ma non la vedo come un luogo in cuifermarsi a lungo termine. Naturalmente dipende molte dalle passione che si intende portare avanti, in parallelo all’amore per il mare e la natura.
Non me lo aspettavo, ma ho iniziato a sentire la mancanza di coffee shops confortevoli, la possibilità di viaggiare in un paese diverso per il week-end eprofessionalmente anche l’essere circondato da persone che settano i trend e sono all’apice dell’innovazione digitale.

Se c’ è qualcosa di cui vorreste che parlassi in più dettagli fatemi sapere!

Andrea Visone aka Deneb

Lascia un commento

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: